La spesa intelligente

La spesa intelligente

ecco come riparmiare



(PubliWeb) Si parla continuamente di crisi, gli italiani sono costretti a fare molte rinunce e diventa necessario risparmiare anche sulla spesa alimentare di ogni giorno. Per non spendere troppo bisogna usare la testa: è necessario imparare a fare una spesa intelligente ed economica. Come fare? L'ideale è pianificare in anticipo quello che si mangerà poi nel corso della settimana, recandosi al supermercato una volta sola, guadagnando anche tempo e denaro. Questa strategia si chiama "meal plan": stabilendo prima cosa si mangerà a pranzo e a cena per sette giorni, si evita di comprare cose inutili e si acquista solo ciò che occorre davvero. E' utile seguire un vero e proprio schema: preparando una tabella con sette colonne, scrivendo sotto ogni giorno i vari menu. Su un'altro foglio si scrivono gli ingredienti da compare per preparare le pietanze. Bisogna fare attenzione alle offerte che, se da un lato permettono di risparmiare su alcuni prodotti, dall'altro tentano il consumatore a comprare cose che in realtà non gli occorrono.
Ecco alcuni suggerimenti:
1.Fate sempre una lista della spesa dettagliata, rivedetela e togliete eventualmenteciò che giudicate superfluo. Quando fate la spesa seguite fedelmente la vostra lista.Il modo migliore per fare la spesa intelligente è avere bene in mente quello che ci occorre veramente. Mai lasciarsi andare all’improvvisazione o all’ispirazione del momento.
2.Fate un calcolo approssimativo di quanto ammonterà la vostra spesa, dopo aver compilato la vostra lista degli acquisti. Attenetevi il più possibile alla cifra stabilita. Se possibile accantonate una somma per eventuali offerte vantaggiose o sottocosto di quei prodotti più utilizzati in casa, a lunga scadenza (da consumarsi preferibilmente entro) o senza scadenza come i prodotti per l’igiene del corpo e della casa. Una buona abitudine è dare uno sguardo al rapporto mensile della carta di pagamento e vedere quanto si è speso per gli acquisti di casa nel mese precedente.


Questo ci permetterà di pianificare meglio il budget della spesa per la casa.
3. Fate la spesa a stomaco pieno. È stato accertato che a digiuno con sensazione di appetito si acquista generalmente di più; insomma fate la spesa con la testa e non con la pancia. Non fatevi ingannare dalla grandezza del carrello che invoglia a riempirlo; valutate, in base alla lista della spesa, se è più opportuno prendere il cestello. Una buona soluzione per chi ha la possibilità di farlo è quello di effettuare i propri acquisti on-line, direttamentea casa, pagando con la carta di pagamento: questo eviterà tentazioni e ci permetterà di pianificare i nostri acquisti e di concentrarci sulle nostre effettive esigenze di spesa.
4.Scegliete un supermercato di fiducia. Un ambiente familiare permette di conoscere bene l’ubicazione dei prodotti, risparmiando tempo nel cercarli. Conoscereil luogo dove si fa la spesa ci consente di confrontare iprezzi della merce esposta e scegliere il prodotto con il miglior rapporto qualità-prezzo. Inoltre, “allenatevi” dalla frequentazione, ci accorgiamo facilmente se un prodotto aumenta di prezzo in maniera esagerata. Una buona abitudine è dare uno sguardo al rapporto mensile della nostra carta di pagamento e vedere quanto si è speso per gli acquisti di casa nel mese precedente nei diversi punti vendita, se si va in più supermercati, e scegliere qual è quello che ci fatto risparmiare di più.
5. L’analisi e la scelta dei prodotti è fondamentale perché permette un significativo risparmio. Per esempioè utile: comprare prodotti che ci permettono le ricariche, come detersivi o saponi/detergenti liquidi,che consentono risparmio e difesa dell’ambiente; preferire le confezioni formato famiglia, anche se siete single; verificare sempre il prezzo al chilo o al litro dei prodotti e confrontarlo con gli altri, anche con quelli in offerta; ricordarsi delle politiche di riduzione dei prezzi su frutta, verdura e carne prossimi alla scadenza che vengono adottate settimanalmente da alcuni punti vendita, temendo l’invenduto. Conserviamo e studiamo i nostri scontrini perché forniscono informazioni utili per la nostra prossima spesa facendoci cercare un’alternativa di costo più basso per i prodotti che acquistiamo abitualmente.
6.Guardate con attenzione dove sono posizionati i prodotti. Ricordate che sugli scaffali quelli più a portata di mano generalmente hanno un prezzo maggiore di quelli posizionati sui piani più scomodi, in alto o in basso.
7. Il miglior rapporto qualità-prezzo si trova in genere sui prodotti “a marchio”, ossia quelli con il marchio del supermercato. Lungi dall’essere prodotti di ‘seconda scelta’ o bassa qualità, i prodotti a marchio hanno le stesse caratteristiche degli articoli di marca.
8. Andate a fare la spesa con pochi contanti in tasca. Spesso andiamo a fare la spesa in momenti di grande affluenza e, presi dai pacchi, dalla spesa e dalla confusione, rischiamo di perdere il portafogli. I contanti persi sono persi per sempre, ma una carta persa può essere bloccata con una semplice telefonata ed essere rapidamente sostituita. Inoltre, pagando con la tua carta, puoi evitare di avere a che fare con il fastidio delle monetine, che rischiano di essere perse o dimenticate in qualche tasca o borsa.
9. Pagate la vostra spesa con una carta di credito. Con le carte di credito infatti non vi vengono prelevati direttamente dal conto corrente i soldi che avete speso, ma solo dopo un mese o quaranta giorni.Questo posticipo del pagamento vi permette di gestire con tranquillità il vostro budget mensile perché pagando a fine mese potrete beneficiare di una prolungata disponibilità economica sul conto corrente.
10. Velocizzate i vostri acquisti e dedicate il tempo libero a quello che vi piace. Una spesa intelligente è una spesa pianificata anche dal punto di vista del tempo che le dedichiamo. Molti punti vendita hanno introdotto le casse fai-da-te: un’ottima occasione per osservare di persona cosa abbiamo acquistato, ragionare se tutti i prodotti sono proprio necessari e renderci conto dei prezzi. Poi si paga comodamente con la carta di pagamento con maggior velocità, perché senza resti e conteggi basta poco per concludere il pagamento, non si fanno code e si ha tempo libero per altre attività

I Link :
Spesa e risparmio
Spesa a chilometro zero
Spesa nei supermercati
Outlet e spacci aziendali

Come risparmiare sul gas
Come risparmiare sull'acqua
Come risparmiare sull'energia
Come risparmiare sul carburante

Life Style



Loading...
Loading...