Accademia della crusca

Accademia della crusca

espressioni italiane sbagliate



(PubliWeb) Avete dei dubbi sull'esattezza di un'espressione? Leggete le forme in Italiano corretto ultimamente consigliate dall'Accademia della crusca. Vi toglierete ogni dubbio. Per esempio la ministra si può dire ma la ministro no. Il zucchero e il zaino sono forme correttissime.



Inciucio è una parola accettabile anche in Italiano. Tutti e quindici si può dire tanto e quanto tutti i quindici e si può anche iniziare una frase con la congiunzione "e" o con il verbo al gerundio. Inoltre “qual” rimane senza apostrofo, po' con l'apostrofo mentre soqquadro va sempre con due q. E ne volete sapere un'altra? Do e fa non devono essere mai accentati, mentre da' in funzione di verbo va accentato ed in funzione di preposizione no. Il verbo adempiere è transitivo quindi andrebbe usato senza preposizione. Si dice adempiere i propri doveri e non ai propri doveri. Non si dice asprissimo ma asperrimo e non celebrissimo ma celeberrimo. L'Italiano è una lingua molto complessa, ma non saperla usare è davvero sconveniente. Non sempre il correttore ortografico di Microsoft Word è sufficiente a correggere certi strafalcioni. Quindi, cominciate a dare un'occhiata ai link di ortografia e grammatica perché nessuno può ritenersi indenne da errori.

I Link :
accademia della crusca
i più comuni errori grammaticali
Società

Life Style



4.00 su 5.00 basato su 7 voti.